allegri juve gn 3
Sport
C’È JUVE-FIORENTINA

Allegri dribbla Lapo: «Non commento… Pensiamo a vincere»

“C’è poco da stare allegri!!! Allegri…”: il Tweet dei giorni scorsi di Lapo Elkann riecheggia anche nella sala stampa dell’Allianz Stadium alla vigilia della partita di ritorno di semifinale di Coppa Italia tra Juventus e Fiorentina«Non commento – ha dichiarato Allegri -. Lapo è uno dei primi tifosi della Juventus e lo dico con affetto, avrà espresso il suo pensiero. Questo è un momento decisivo della stagione e noi dobbiamo pensare a fare. Dobbiamo arrivare tra le prime quattro e cercare di qualificarci per la finale di Coppa Italia e lo vedremo domani sera. Poi faremo le valutazioni su come abbiamo lavorato. Alla Juventus bisogna lavorare sempre per vincere, i bilanci si fanno a fine stagione su com’è andata la stagione, dove migliorare in tutti i settori dello staff alla Continassa».

Allegri, torniamo al campo: che gara si aspetta?
«È una partita difficile, perché la Fiorentina sta attraversando un buon momento e sta facendo una grande stagione. Italiano sta facendo un ottimo lavoro, ci si gioca la finale. All’andata fu una gara più bloccata mentre penso che quella di ritorno sarà una partita completamente differente».

Come stanno i centrocampisti?
«Ho due centrocampisti che bastano e avanzano. Arthur è “morto”. Danilo? Possiamo rivederlo a centrocampo. Abbiamo anche Miretti. Non lamentiamoci».

La Juve poteva fare di più in questa stagione?
«La Coppa Italia se la vinci non conta niente, se la perdi hai fallito. In campionato bisogna pensare ad arrivare fra le prime quattro. Nessuno a inizio gennaio si sarebbe aspettato la Juve in questa posizione a cinque giornate dalla fine. Dobbiamo proteggere questo vantaggio. Il campionato è equilibrato, gli episodi fanno la differenza. Noi non abbiamo vinto delle partite giocando bene, sicuramente ci è mancato quel qualcosa in più per far sì che quelle gare le vincessimo. Dobbiamo fare questo passo in avanti. L’anno prossimo sarà sicuramente migliore, ora bisogna pensare a quello che si deve fare adesso».

Dovete cambiare il modo di giocare anche per sfruttare meglio Vlahovic?
«Assolutamente no, perché Vlahovic ha giocato 14 partite e ha fatto 7/8 gol, perché anche sabato ha fatto gol su una bellissima rovesciata di Morata che sarebbe uscita. Le modalità di gioco sono diverse, non si può giocare come a novembre e dicembre. Cambiano le temperatura, le forze sono di meno a livello generale. Le partite pesano: domani (oggi, ndr) è una gara secca e non si recupera».

Lei è appagato?
«Ora ho fame perché non ho ancora mangiato. Io mangio anche poco, poi appagato è difficile. A qualcuno piace parlare, a me meno. Le critiche fanno bene e stimolano. Sappiamo noi come lavoriamo, ma non è automatico che se lavori bene poi vinci».

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

News
Vinci TorinoCronaca 2023
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo