majorettes
News
ORBASSANO

Alla conquista della Grande Mela. La majorettes sfilano a New York

Bimbe, ragazze e adulte parteciperanno alla Columbus Day Parade

Da Orbassano a Manahattan inseguendo un sogno: sfilare sulla Fifth Avenue a New York durante la Columbus Day Parade.

Domani un nutrito gruppo di ragazze del gruppo Majorettes di Orbassano volerà in America per partecipare, lunedì 14 ottobre, al Columbus Day, che omaggia il celebre scopritore delle Americhe e divenuto festa nazionale nel 1937 grazia all’allora presidente degli Usa Franklin D. Roosvelt. Una festa che celebra tradizioni e natali italiani a cui la presidente delle Majorettes Michela Fiorile anelava da anni. Così, a marzo, ha preso carta e penna e ha deciso di scrivere alla Columbus Citizen Foundation raccontando la storia del Gruppo fondato nel 1974, le cose fatte, i valori e le aspirazioni. E il responso della commissione è stato positivo.

«È un progetto a cui lavoro da un anno e un sogno che coltivo da molto, e finalmente si è realizzato – ripercorre Michela Fiorile -. Quest’anno festeggiamo un lustro importante, i 45 anni dalla fondazione, così abbiamo deciso di farlo nel modo migliore e ci siamo proposte». A partire per New York saranno 13 ragazze. La più piccola ha appena 3 anni e mezzo, la più grande 40. «Il nostro è un gruppo amatoriale, non partecipiamo a gare o competizioni per questo accogliamo tutti, ne seguiamo la crescita e li facciamo diventare anche bravi – prosegue Fiorile -. Questa è la cosa importante che tiene unito il nostro gruppo: la passione e il divertimento». Tra le majorette di Orbassano infatti, ci sono gruppi differenti, divisi per età: mini majorettes, junior, senior, suono. Nel 2014 su iniziativa del presidente e del direttivo, viene fondato il Gruppo Sbandieratori che insieme al gruppo partecipa e anima le iniziative non solo cittadine. In una stessa manifestazione dunque, non è raro vedere le mamme esibirsi con il bastone da twirling insieme alle bimbe emozionate. Ora, nell’attesa di partire per la “grande mela”, le emozioni la fanno da padrone.

La parata ha dimensioni molto importanti, con circa 40mila persone tra gruppi, bande canore, carri allegorici e corpi militari a costituire il serpentone festante a tinte tutte italiane. Ogni anno un importante personaggio di origini italiane tiene a battesimo la manifestazione. Quest’anno tocca a Massimo Ferragamo, figlio di Salvatore, il fondatore della celebre casa di moda. «Ci prepariamo da tempo, abbiamo divise nuove e siamo emozionatissime. È davvero un sogno che si realizza».

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo