simoncelli cq
Spettacolo
MARCO SIMONCELLI

Alice Filippi porta in sala la vita di “Sic”

La regista piemontese scelta per la realizzazione di “Cinquantotto”, documentario che uscirà in occasione dei dieci anni dalla morte del campione

Nel 2021 saranno già dieci gli anni di distanza da quel tragico 23 ottobre 2011 in cui un incidente sfortunato costò la vita a soli 24 anni a Marco Simoncelli, talentuoso motociclista romagnolo a tutti noto semplicemente come “Sic”. Per celebrarne al meglio la ricorrenza, è in lavorazione un documentario dal titolo “Cinquantotto” (come il numero della sua moto durante le gare), diretto dalla regista piemontese Alice Filippi, sugli schermi dei cinema nelle ultime settimane grazie a “Sul più bello”. “Cinquantotto” prende spunto dal libro “Il mio Sic”, una biografia che a pochi mesi da quell’incidente scrissero i genitori del ragazzo, Rossella e Paolo, con cui finanziarono la creazione della Fondazione Marco Simoncelli Onlus per progetti e iniziative di solidarietà in tutto il mondo. La morte del giovane pilota aveva sconvolto il mondo, non solo quello degli appassionati di due ruote: sempre sorridente e coraggioso in pista, aveva saputo attirarsi le simpatie di un pubblico molto ampio oltre che la stima dei suoi colleghi.

+++ CONTINUA A LEGGERE NEL GIORNALE IN EDICOLA OGGI +++

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo