laura spadafora e iacovelli
Cronaca
Cambio della guardia

Aldo Iacobelli nuovo comandante della Legione carabinieri del Piemonte: liberò Laura Spadafora

La giovane che nel 2000 fu restituita ai suoi cari dal generale in prima fila alla cerimonia: “Per me ormai è come una seconda figlia”

Cambio al vertice della Legione carabinieri Piemonte e Valle d’Aosta. Questa mattina, alla caserma Bergia, il generale Mariano Mossa ha passato le consegne al generale Aldo Iacobelli, salernitano classe 1963, già a Torino dal 1994 al 2000 in qualità di comandante del nucleo investigativo e del reparto operativo del comando provinciale cittadino.

Ad assistere alla cerimonia, seduta tra le autorità, la giovane Laura Spadafora che nel 2000 fu liberata proprio da Iacobelli e dagli uomini del Gis dopo un mese di prigionia. I militari fecero irruzione in un appartamento in via Malta, dove Laura era rinchiusa da una ventina di giorni. “Per me è come una seconda figlia ormai”, le parole colme di commozione del nuovo capo dei carabinieri di Torino. 

Tra il 2000 e il 2019 Iacobelli è stato comandante del Ra.C.I.S., il raggruppamento  investigazioni scientifiche dell’Arma, e ha insegnato come docente – oltre che alla scuola di perfezionamento delle forze di polizia e all’istituto superiore di tecniche investigative di Velletri – presso l’Università di Bari e l’Universidad Catolica de Salta, in Argentina.  

“Assicuro impegno autentico, affinché l’Arma dei carabinieri possa continuare nel suo lavoro al servizio del territorio con quell’umanità richiesta nell’adempimento del dovere e che rende il lavoro tanto speciale”.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo