paratissima 2022
Tempo Libero
ALLA CAVALLERIZZA

Al via Paratissima 2022: l’edizione più grande si trasforma in un circo

La fiera di arte contemporanea compie 18 anni con 200 giovani artisti che esporranno fino al 6 novembre in uno spazio di oltre 8mila metri quadri. Protagoniste le donne

Cinque giorni con più di 200 artisti in mostra, 9 mostre curate, 5 gallerie d’arte, 9 progetti speciali, 3 guest projects, open studio di residenze e atelier d’artista, per più di 30 appuntamenti tra talk, incontri e performance, e 10 laboratori kids in una cornice di oltre 8mila metri quadri espositivi. Numeri record per per la 18esima edizione di Paratissima, la kermesse di arte contemporanea, quest’anno dedicata al circo, in programma da oggi al 6 novembre 2022 nei suggestivi spazi del complesso della Cavallerizza in via Verdi 6. Si entra nel cortile per proseguire nel locale dell’ex galoppatoio con al centro la grande Luna gonfiabile e sognante di Hermes MangialardoSempre al piano terra, in altre stanze, spicca l’opera appesa al soffitto “Piedi per terra, testa fra le nuvole” di Francesco Convertini, detto Ciulicchio, il 33enne morto nell’incidente avvenuto la sera di mercoledì 22 giugno al rondò Rivella, investito da una pattuglia della polizia mentre era in bicicletta. Al piano superiore, si conferma la IX edizione di Nice & Fair-Contemporary Visions con protagonisti i tredici curatori che nel 2022 hanno frequentato il Master in pratiche curatoriali Nice-New Independent Curatorial Experience, con la direzione didattica e artistica di Francesca Canfora. A esporre ci sono anche artiste iraniane, tra cui Bahar Heidarzade che ha riempito di teli una stanza. Sempre due giovani donne sono le protagoniste della curatela: Rosanna Accordino e Flavia Rovetta, che si sono distinte nelle precedenti edizioni del corso Nice.

Al terzo piano gli studi d’artista, residenze e atelier di Paratissima Factory, gestiti dal collettivo None, sono straordinariamente aperti al pubblico, offrendo ai visitatori l’opportunità di scoprire il processo creativo di un’opera d’arte e instaurare un momento di reciproco dialogo e scambio con gli artisti. Nei giorni della manifestazione 14 open studio e 9 appuntamenti con gli artisti. Molto interessante e d’impatto l’opera muraria prospettica che compare in corridoio e che attraversa e unisce in profondità tutti gli atelier. La scritta recita così: «Nel buio c’è il silenzio della luce». La serata inaugurale di ieri è stata riservata al pubblico di Club Silencio.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo