fiaccola spoly
News
BARDONECCHIA

Al via la grande corsa della fiaccola verso i trentesimi Special Olympics

I Giochi nazionali invernali per atleti disabili si terranno dal 13 al 18 gennaio

Sarà una bella festa sportiva, che coinvolgerà 500 atleti con disabilità intellettiva di cinquanta team, provenienti da sedici Regioni. La marcia di avvicinamento ai Giochi nazionali invernali Special Olympics, che per il secondo anno consecutivo si disputeranno a Bardonecchia dal 13 al 18 gennaio, è iniziata ieri mattina, con la conferenza stampa di presentazione, all’interno della Nuvola Lavazza, e la partenza della Torch Run dall’antistante piazza Verde.

La fiaccola attraverserà 18 Comuni del territorio e raggiungerà Bardonecchia il giorno 15, in occasione della cerimonia inaugurale della 30esima edizione della manifestazione, che si terrà alle 15.30 in piazza Valle Stretta-Palazzo delle Feste. I protagonisti saranno in gara nella corsa con le racchette da neve e nello sci nordico, che saranno di sport unificato, prevedendo la presenza anche di normodotati, nello sci alpino e nello snowboard.

La mattina del 15 si svolgeranno le Divisioning, competizioni preliminari in cui i tecnici di Special Olympics valuteranno le potenzialità di ciascun atleta, affinché, nelle gare ufficiali possa misurarsi con coloro che abbiano pari o simile livello di abilità. «Special Olympics – spiega la direttrice nazionale Alessandra Palazzotti – cerca di cambiare, passo dopo passo, l’atteggiamento della comunità nei confronti dei nostri giovani, che vengono apprezzati per le qualità che li contraddistinguono».

Il testimonial Andrea Ferraro conferma: «C’era un ragazzo che non mi trattava tanto bene e dopo le gare di nuoto che ho disputato a Biella è stato il primo a venirsi a congratulare con me. Ora qualche volta litighiamo, ma siamo diventati buoni amici. Sono molto felice di ciò».

Ieri è stata anche presentata la delegazione piemontese che andrà ai Giochi mondiali estivi Special Olympics di Abu Dhabi, dal 14 al 21 marzo. È formata da 22 atleti e 10 tecnici e farà parte della più ampia spedizione azzurra, composta da 115 atleti, 39 tecnici e 3 delegati. In tutto da 170 Paesi arriveranno in 7.000 e si metteranno alla prova in 24 discipline. Torino ha intenzione di candidarsi per ospitare i Giochi mondiali del 2025 e rinverdire così le emozioni delle Olimpiadi Invernali del 2006.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

News
Vinci TorinoCronaca 2023
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo