Il farò di San Giovanni, in piazza Castello (foto Roberto Sorisio).
News
“Un abbraccio fraterno” da piazza Castello: è il messaggio rivolto alla memoria della 38enne morta negli incidenti del 3 giugno

Al via i festeggiamenti di San Giovanni nel ricordo di Erika. Acceso il Farò: annuncia un anno fortunato

Il toro, simbolo della Città, è caduto verso Porta Nuova, presagio di buon auspicio secondo la tradizione

“Un abbraccio fraterno”, da piazza Castello: è il messaggio rivolto alla memoria di Erika Pioletti, la 38enne vittima degli incidenti del 3 giugno scorso in piazza San Carlo, letto da Nicola Lagioia, direttore del Salone del libro, prima dell’accensione del Farò, il tradizionale fuoco della vigilia di San Giovanni, la festa patronale di Torino.

L’ACCENSIONE DEL FARO’
I tanti torinesi presenti hanno accolto con un applauso l’invito di Lagioia, che ha affidato alla piazza “il compito di tenere viva la memoria” . La serata si è conclusa con l’accensione del Farò, alla presenza della sindaca Chiara Appendino e di numerosi esponenti bella sua giunta.

IL TIRO E’ CADUTO VERSO PORTA NUOVA
Per la cronaca, il tiro, simbolo della Città di Torino, è caduto verso Porta Nuova, presagio di buon auspicio secondo la tradizione. E dunque di un anno fortunato.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo