luis henrique
Sport
CALCIOMERCATO

Al Toro piace la Francia: Luis Henrique dall’OM

Prestito con diritto di riscatto per il sostituto di Brekalo

Avanti tutta per Luis Henrique. Il Toro ha individuato nel brasiliano classe 2001 il degno sostituto di Josip Brekalo e sta tentando l’affondo decisivo per l’acquisto. E nella mattinata di ieri sono stati fatti altri passi in avanti: la dirigenza del club di via Arcivescovado, infatti, ha trovato l’accordo con l’Olympique Marsiglia per un prestito con diritto di riscatto fissato intorno ai sei milioni di euro. C’è grande fiducia per la fumata bianca dell’operazione, a maggior ragione adesso che i francesi si stanno già muovendo per il sostituto. Justin Kluivert, vecchia conoscenza del calcio italiano con la parentesi nella Roma tra il 2018 e il 2020 (e tuttora di proprietà giallorossa), è vicinissimo al Marsiglia e andrebbe a prendere proprio il posto di Henrique. Il classe 2001 è reduce da una stagione con pochi alti e troppi bassi: un solo gol in 25 apparizioni stagionali, un unico assist fornito in campionato, ha giocato 692 minuti complessivi, che vuol dire in media poco più di mezz’ora a gara. Ha bisogno di ritrovarsi, ma ha anche dimostrato di avere qualità importanti, tanto che qualche anno fa aveva attratto le attenzioni di Napoli e Juventus. Ora il presidente Urbano Cairo e il direttore tecnico Davide Vagnati, dopo aver convinto il Marsiglia a lasciare partire il giocatore, devono trattare con il ragazzo, con l’incontro decisivo previsto già nei prossimi giorni. Tutto fa presagire alla fumata bianca, anche se fino a quando l’accordo non verrà messo nero su bianco non si possono escludere ribaltoni. E, su altri fronti, il Toro spera proprio in un ribaltone: la Fiorentina ha messo le mani su Rolando Mandragora, facendo grandi passi in avanti nel soddisfare le richieste della Juve con dieci milioni di euro sul piatto ma non ancora con il calciatore, il quale aspetta ancora che da via Arcivescovado rilancino con decisione. Ecco perché i granata proveranno ancora ad inserirsi, anche se restano grandi distanze con la richiesta dei cugini bianconeri. In Germania, invece, accostano un altro difensore al club di via Arcivescovado: sarebbe Malick Thiaw, centrale classe 2001 di proprietà dello Schalke 04. Il Toro si sarebbe unito alla corsa per il tedesco con cittadinanza finlandese insieme a Bologna e Milan, le principali insidie italiane sul calciatore. Con 31 presenze e due gol in campionato, Thiaw ha contribuito al ritorno in Bundesliga della squadra di Gelsenkirchen, il suo rendimento positivo ha attratto diverse squadre su di lui. Proprio per la difesa, però, il nome più caldo resta quello di Oumar Solet, il francese del 2000 per il quale si è raggiunto l’accordo con il giocatore e ora si tratta per presentare al Red Bull Salisburgo un’offerta convincente.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo