aguero
Sport
MERCATO

Aguero, Icardi, Milik. La Juve e il dopo CR7

I bianconeri non vogliono farsi trovare impreparati

Nei prossimi giorni sbarcherà su “Prime Video” – la piattaforma streaming del colosso Amazon – il docu-film sulla Juventus 2020/2021, “All or nothing”, “Tutto o niente”. Un titolo, che a rileggerlo oggi, fa sorridere, visto il serio rischio per la Vecchia Signora di restare con “zero titoli” tra le mani per questa stagione. Ebbene, in attesa del docu-film, in casa Juventus è già cominciata la telenovela Cristiano Ronaldo, una telenovela destinata a tenerci compagnia almeno fin dopo gli Europei della prossima estate, quando CR7 scenderà in campo con la casacca del suo Portogallo. Dalla Spagna parlano di contatti già avviati da tempo tra l’entourage di CR7 e il Real Madrid per tornare alla corte di Florentino Perez. Lunedì scorso Zinedine Zidane, allenatore delle merengues, ha praticamente confermato, riaprendo di fatto le porte ad un ritorno del cinque volte Pallone d’Oro. Tra la Vecchia Signora e il fenomeno portoghese c’è ancora un anno di contratto ma visti i tempi, di pandemia, che corrono, e con le casse bianconere ulteriormente svuotate dalla mancata qualificazione ai quarti di Champions League, è facile pronosticare che la società di via Druento non si straccerebbe le vesti per trattenere il portoghese sotto la Mole. Ed è proprio per questo motivo, che la dirigenza bianconera, nonostante la conferma del portoghese in mondovisione di Fabio Paratici, «ripartiremo senz’altro da lui», ha detto nel pre-partita di domenica scorsa contro il Cagliari, la Juve si sta già guardando intorno da tempo. Dal piano A, come Aguero, al piano “I”, come Icardi, fino ad arrivare al piano “M”, come Milik. La Juve tiene sott’occhio diverse soluzioni. Dopo il pasticcio Suarez della scorsa estate, «Paratici pensava che avessi già il passaporto», ha spiegato ai pm l’uruguyano, la Juventus deve muoversi per tempo, specie se vuole sostituire un peso grosso – specie in termini di numeri e di gol realizzati – come CR7. Dalla vecchia fiamma di Maurito Icardi – chiuso al Psg da un altro ex bianconero, ovvero Moise Kean – a el Kun Aguero: l’attaccante argentino del Manchester City a fine giugno andrà in scadenza con la società per cui allena Pep Guardiola. In corsa c’è un altro vecchio pallino come Milik, parcheggiato tra le fila dell’Olimpique Marsiglia. Difficile, invece, arrivare a profili di altissima fascia come quelli di Hallaand e Mbappè, specie se si considera il peso economico di queste operazioni. Siamo appena a metà marzo e già il mercato è al centro. Sarà un lungo mercato di passione, proprio come una telenovela portoghese.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo