(foto generica)
News
“Dall’inizio dell’anno più di venti tra autisti, controllori, addetti e assistenti hanno subito violenze”

Aggressioni a personale Gtt, i sindacati chiedono un incontro sulla sicurezza

Faisa-Cisal e Fast Confsal scrivono a sindaca, prefetto, vertici dell’azienda, commissione di garanzia e ministero dei trasporti

I rappresentanti delle principali sigle sindacali del settore, Faisa-Cisal e Fast Confsal, hanno richiesto ufficialmente un incontro urgente sulla sicurezza del personale Gtt, l’azienda del trasporto pubblico torinese, alla luce degli ultimi gravi episodi di violenza nei confronti di autisti e controllori.

La modalità scelta per la richiesta di un confronto è stata una lettera inviata all’azienda, alla sindaca, al prefetto, alla commissione di garanzia e al ministero dei trasporti in cui si sottolinea come la situazione “sta diventando insostenibile e necessita di immediati interventi atti a tutelare i lavoratori”.

“Dall’inizio dell’anno più di venti colleghi sono stati aggrediti – ricordano i sindacati – mentre minacce e insulti fanno ormai parte della quotidianità di figure come autisti e manovratori, assistenti alla clientela, addetti al controllo sosta, graduati, addetti metro e impiegati dei centri servizi. Sembra improrogabile avviare il confronto per individuare soluzioni atte a rispondere in modo incisivo alle istanze di chi è esposto al rischio di aggressione”.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo