carcere
Cronaca
L’appello

Aggressioni in carcere a Torino, i sindacati chiedono di incontrare prefetto, sindaco e governatore

A rischio la sicurezza del personale di polizia penitenziaria del Lorusso e Cutugno

Una richiesta di incontro urgente col il prefetto, il sindaco di Torino e il presidente della Regione Piemonte a proposito delle recenti aggressioni ai danni del personale di polizia penitenziaria in servizio presso il carcere di Torino. La firma è di tutte le organizzazioni sindacali rappresentative del comparto sicurezza polizia penitenziaria: Sappe, Osapp, Uilpa P.P, Sinappe, Uspp, Fns-Cisl, Fsa Cnpp e Fp Cgil.

Questo il testo della missiva, comune in buona parte a tutti e tre gli inviti rivolti: “Tutte le scriventi OO.SS del comparto sicurezza, si rivolgono alla Sua Ecc.ma persona affinché possano ottenere un breve colloquio e ciò al fine di rappresentare i gravissimi problemi dovuti alle reiterate e gravi aggressioni in danno del personale di Polizia Penitenziaria Maschile che presta servizio presso la Casa Circondariale Lorusso e Cutugno di Torino. Tali gravi eventi critici oltre a minare l’incolumità fisica di tutto il personale di Polizia Penitenziaria sono di grave nocumento per l’ordine e la sicurezza. In attesa di cortese urgente riscontro, distinti saluti”.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Sportegolando
LA RUBRICA
Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo