Una gazzella dei carabinieri
News
E’ successo a Moncalieri

L’AGGRESSIONE. Lite furibonda per una precedenza, preso a pugni in faccia l’ad di Libero

Daniele Cavaglià è stato anche minacciato con una mazza da baseball da un 52enne di Cambiano, poi arrestato

Violenta lite a causa di una precedenza. E’ successo a Moncalieri: a farne le spese è stato Daniele Cavaglià, amministratore delegato della Tms, società di servizi editoriali del gruppo Angelucci (editore di Libero e del Tempo), costretto a subire la furia di un 52enne di Cambiano. Quest’ultimo, dopo essere sceso dalla sua auto, ha aggredito Cavaglià: prima lo ha minacciato con una mazza da baseball, poi lo ha colpito con diversi pugni in faccia.

L’uomo non l’ha fatta franca ed è finito in manette per violenza privata, lesioni personali e porto abusivo di oggetti atti all’offesa. L’ad di Tms, dopo essere stato soccorso dai medici del 118, è stato trasporto al Cto di Torino: ha riportato la frattura chiusa della parete inferiore dell’orbita.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo