Domenica scorsa il pestaggio con tentativo di rapina

Aggredito e malmenato da gang ai Murazzi: arrestato il “capobranco”

È un giovane di 18 anni, con vari precedenti di polizia: preso grazie alla descrizione particolareggiata della vittima

Fonte: Depositphotos

Domenica notte gli agenti della Squadra Volante sono intervenuti presso i Murazzi del Po dove un cittadino, in compagnia di un amico, aveva segnalato di essere appena stato malmenato e rapinato da un gruppo di persone, fuggite poi verso il parco del Valentino. La vittima ha fornito ai poliziotti una descrizione dettagliata del suo aggressore, indicato come il “capobranco” della compagnia.

Dopo una breve ricerca, il giovane, cittadino italiano di 18 anni, è stato rintracciato in via Fratelli Calandra. Nel ricostruire la vicenda gli agenti hanno ascoltato la vittima, che ha raccontato di essere stata avvicinata da un gruppo di sette persone, tra cui il 18enne, con la richiesta di trascorrere insieme una serata in una nota discoteca del Valentino chiusa ormai da tempo.

Insospettiti, i due hanno liquidato il gruppo declinando “l’invito” ed è a quel punto che il capobranco ha cambiato allora atteggiamento, iniziando a provocare i due amici che, intuite le intenzioni della comitiva, si sono alzati della panchina per allontanarsi. In conseguenza di ciò, immediatamente è stato sferrato un colpo al costato dell’uomo che, nel tentativo di rialzarsi, è stato colpito subito dopo con una spallata da parte del 18enne.

Il ragazzo era ancora a terra e il gruppo continuava a infierire con una serie di pugni, con il capobranco che incitava i suoi a rubargli cellulare e zaino. Grazie al coraggio e alla resistenza dei poveri malcapitati, il gruppo ha desistito dal tentativo e si è dato alla fuga. L’aggressore, con diversi precedenti di polizia, è stato arrestato per tentata rapina aggravata. La vittima, trasportata al Pronto Soccorso, è stata dimessa con una prognosi di cinque giorni.

CONDIVIDI
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single