lite
News
BORGARO

«Aggredita perché sono nera». Ma scatta la guerra di denunce

Si presenta in caserma anche l’altro automobilista: «Sono io la vera vittima»

Razzismo o banale lite tra automobilisti? E, soprattutto, chi è la vera vittima?

La presunta aggressione a sfondo razziale avvenuta venerdì sera a Borgaro sta diventando una “guerra” di ricostruzioni, una battaglia destinata a combattersi, con ogni probabilità, nell’aula di un tribunale. I carabinieri della compagnia di Venaria infatti hanno ricevuto due denunce, da parte della brasiliana che ha denunciato pubblicamente quanto avvenuto e dell’altro uomo coinvolto nella vicenda. E, inutile a dirsi, i due raccontano altrettante versioni, diametralmente opposte.

L’unica cosa sicura è che tutto è nato da una lite tra automobilisti. Rosangela Da Silva è andata in caserma a Caselle per esibire un certificato medico con prognosi di tre giorni e per spiegare di essere stata percossa e insultata dall’altro conducente: «Mi ha minacciata “Negra di merda, ti spacco la faccia” – aveva già raccontato la donna – e mi ha colpita con un pugno. Se non fossi stata di colore, non sarebbe successo nulla».

+++ CONTINUA A LEGGERE IL GIORNALE IN EDICOLA OGGI +++

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo