(foto da Facebook)
News
Il corteo è partiti da piazza XVIII dicembre

“Afrin non è sola”: in 300 sfilano a Torino per dire no ai bombardamenti. Imbrattata la vetrina di una banca

Alla manifestazione hanno aderito diversi esponenti dei centri sociali Askatasuna e Gabrio e della Fai

In 300 stanno marciando lungo le vie di Torino per dire no ai bombardamenti sulla città siriana di Afrin, assediata dall’esercito curdo.

Alla manifestazione promossa dalla rete curda torinese partecipano anche diversi esponenti dei centri sociali Askatasuna e Gabrio e della Fai: numerosi gli striscioni e i cori contro Erdogan.

Partiti da piazza XVIII dicembre, davanti alla stazione di Porta Susa (super blindata), si stanno dirigendo verso via Po. Imbrattate alcune vetrine della filiale Unicredit di via Pietro Micca che “farebbe affari con il governo turco”.

Condividi sui social:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo