chiellini-ronaldo
Sport
QUI JUVE

«Addio CR7 shock… Poteva farlo prima»

Chiellini: «E’ un qualcosa che abbiamo pagato»

Uno dei pochi a non salutarlo, come avevano fatto i compagni di squadra, via social network, il giorno della sua partenza verso Manchester, sponda United. Probabilmente perché Giorgio Chiellini, capitano della Juventus, non aveva preso molto bene l’addio dell’ultima ora di Cristiano Ronaldo. Non tanto per la sostanza, quanto per la forma. Lo scopriamo a quasi due mesi di distanza da quel 28 agosto. Lo scopriamo in un’intervista rilasciata dal capitano della Juventus ai microfoni di Dazn. «Che in estate potesse andare via – ha detto il difensore della nazionale campione d’Europa – l’avevo percepito, eravamo arrivati a un punto del rapporto in cui Cristiano aveva bisogno di nuovi stimoli e la squadra che giocasse per lui. Quando trova una squadra del genere è sempre decisivo, l’ha sempre dimostrato, anche alla Juve». «Alla Juve – ha continuato Chiellini – è in atto un programma di ringiovanimento, chiaro che se fosse rimasto sarebbe stato un valore aggiunto e l’avremmo sfruttato volentieri, però poteva anche starci che decidesse lui di ripartire da una squadra che pensasse più al presente e un po’ meno al futuro». Un peccato che questa separazione sia arrivata così tardi: «È andato via il 28 agosto – ha aggiunto il centrale livornese -, sicuramente per noi sarebbe stato meglio fosse andato via prima per prepararci… È un qualcosa che abbiamo pagato». «Se è stato difficile da metabolizzare? No, però uno shock te lo crea e lo abbiamo pagato in termini di punti nelle prime partite – ha concluso Chiellini -. Fosse andato via il 1° agosto avremmo avuto tempo per organizzarci e non si sarebbe pensato solo a quello, saremmo arrivati al campionato più pronti». Detto questo, la Juventus di Massimiliano Allegri, come sottolineato più volte anche dall’altro centrale campione d’Europa Leonardo Bonucci è ritornata a essere squadra e gruppo. E i risultati cominciano a vedersi. Anche a San Pietroburgo, nonostante la prestazione di scarsa qualità, ha portato comunque a casa il risultato, i tre punti, e ha praticamente ipotecato il passaggio agli ottavi di Champions League. Per la squadra di Massimiliano Allegri è stato il quarto 1-0 di fila tra campionato e Champions League. A tal proposito nessuna squadra ha vinto più partite della Juventus (quattro, al pari della Real Sociedad) in questa stagione con il punteggio di 1-0 tra le formazioni dei cinque grandi campionati europei considerando tutte le competizioni. E domenica c’è l’Inter.

Condividi sui social:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo