DOPO LA TRAGEDIA DI MONTEU DA PO

Addestratore morto, cadono le accuse contro il bull terrier: Sid torna a casa

Dopo dieci giorni di osservazione in un canile di Settimo, l'animale non ha dato alcun segno di violenza o aggressività e può tornare dal suo proprietario

Sid

Sid torna a casa. Il bull terrier, che era stato ingiustamente accusato di aver sbranato e ucciso il 26enne Davide Lobue, ha lasciato il canile di Settimo Torinese dopo dieci giorni in cui è stato tenuto sotto stretta osservazione.

ACCUSE CADUTE.

L’autopsia effettuata pochi giorni fa dal medico legale Roberto Testi sul corpo del giovane addestratore di Rivoli ha di fatto smontato le accuse nei confronti del cane. Lobue, trovato morto in un giardino di Monteu da Po, nel Torinese, è stato stroncato da un malore fulminante e poi successivamente attaccato dal bull terrier.

IL RITORNO A CASA.

In questi giorni Sid non ha dato alcun segno di violenza o aggressività, per cui la Procura di Ivrea ha fornito il via libera per il ritorno a casa dell’animale. Il proprietario, amico di Lobue (glielo aveva affidato per andare a un concerto a Milano), può riabbracciare il suo Sid.

loop-single