campo calcio aurora lays
Cronaca
VIA CECCHI

Ad Aurora il campo da calcetto si fa con i pacchetti di patatine

Alla Casa del quartiere il primo terreno ad impatto zero grazie a Uefa e Pepsi

Un campo da calcio a 5 ad impatto zero, fatto con materiali riciclati, che diventa anche simbolo contro l’esclusione sociale. Si trova al Cecchi Point ed è stato realizzato nel progetto Lay’s RePlay che vede collaborare PepsiCo, Uefa Foundation for Children e Streetfootballworld. Sarà inaugurato il 19 maggio, nella Casa del quartiere di Aurora, durante una tre giorni di eventi che comprenderanno anche la finale del torneo nazionale di calcio a 5 femminile Gatorade 5v5 che ha coinvolto ragazze dai 14 ai 16 anni.

Il campo da calcetto, realizzato in collaborazione con GreenFields, è in parte ricavato da plastica riciclata tra cui pacchetti di patatine trasformati in erba artificiale, con un’impronta di carbonio azzerata. Ma non è tutto, perché al termine del suo ciclo di vita è possibile riciclare tutto il manto erboso artificiale grazie proprio alla compressione della plastica riciclata. Tra gli ospiti che prenderanno parte all’iniziativa, l’ex juventino Claudio Marchisio che parlerà dell’importanza sociale dello sport, Nadine Kessler, ex giocatrice tedesca tra le più forti degli ultimi anni nel calcio femminile, e The Jackel, brand ambassador di Lay’s, che coinvolgeranno la comunità e parteciperanno alle attività sul campo.

Il campo del Cecchi Point fornirà 18 ore settimanali di sessioni nei prossimi 12 mesi a 200 giovani e donne a rischio esclusione sociale. La finale femminile darà la possibilità di partecipare alla finale della Champions femminile che si terrà il 21 maggio all’Allianz Stadium. «Uno dei nostri obiettivi è dare risultati positivi per il pianeta e le persone sviluppando sistemi sostenibili, rigenerativi, inclusivi. E il progetto Let’s RePlay ne è un esempio», così Marcello Pincelli, ad PepsiCo Italia.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo