Tenta di strangolare la moglie: bloccato dai carabinieri mentre la insegue in auto. E' successo ieri sera, vigilia della festa della donna, nel Vercellese
News
L’uomo era stato fermato martedì a Rivalta e tradotto in carcere

Accusato di aver violentato una 17enne rom. Libero il 42enne nigeriano: “La vittima non è credibile”

Il richiedente asilo aveva sempre parlato di rapporto consenziente. La vittima si è contraddetta più volte

E’ stato scarcerato il nigeriano di 42 anni, richiedente asilo, accusato di violenza sessuali nei confronti di una 17enne rom a Rivalta.

E’ stato il gip di Torino, Elena Rocci, a mettere la parola fine sulla vicenda. “La persona offesa non è stata ritenuta credibile e non presentava alcun segno di violenza fisica”.

Questo il commento di Giuseppe Boggio, avvocato del nigeriano che ha sempre parlato di un rapporto consenziente rigettando ogni accusa piovutagli addosso. “Sono molto soddisfatto. Il giudice Elena Rocci e il pm Chiara Maina, due donne, hanno trattato la vicenda con scrupolo e, grazie alle indagini, è emersa la verità. Il mio assistito ha raccontato i fatti, mentre la giovane si è spesso contraddetta”.

Già in passato la 17enne, come riferito anche dalla madre, si era inventata di essere stata vittima di uno stupro.

Adesso per il 42enne nigeriano, arrestato martedì dopo essere stato fermato a bordo di un autobus a Rivalta, è il momento di lasciare il carcere.

Secondo la sua descrizione aveva conosciuto la rom al mercato per poi spostarsi in una zona più appartata dov’è stato consumato l’atto.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo