News
Dramma familiare a Pianfei, alle porte di Cuneo

Accoltella la madre e la zia, poi si barrica in casa e minaccia il suicidio. Fermato

Solo dopo una trattativa di oltre due ore, i carabinieri sono riusciti a fare irruzione nell’alloggio e a immobilizzare l’uomo, un 35enne che già in passato aveva dato segni di squilibrio

Dramma familiare a Pianfei, alle porte di Cuneo. Un trentacinquenne, con problemi psichici riconosciuti, è accusato di tentato omicidio della madre. Al termine di una discussione con la madre e la zia, l’uomo nella tarda serata di ieri ha ferito le due donne con un coltello da cucina per poi barricarsi in casa minacciando il suicidio.

IMMOBILIZZATO DOPO UNA LUNGA TRATTATIVA
Solo dopo una trattativa di oltre due ore, i carabinieri sono riusciti a fare irruzione nell’alloggio, a immobilizzare e ad arrestarlo. La madre dell’uomo fermato è stata ricoverata in gravi condizioni.

FERITA AL COSTATO, LA DONNA E’ IN PROGNOSI RISERVATA
La donna, 65 anni, è stata ferita al costato ed è in prognosi riservata all’ospedale di Mondovì. La zia, moglie del fratello della madre, 57 anni, si è ferita ad una mano nel tentativo di disarmarlo.

GIA’ IN PASSATO AVEVA DATO SEGNI DI SQUILIBRIO
Già in passato l’uomo aveva dato segni di squilibrio e, per questo motivo, i carabinieri avevano requisito alcune armi, regolarmente detenute nell’abitazione dal fratello. L’uomo fermato è piantonato in ospedale. Le accuse nei suoi confronti sono di tentato omicidio e resistenza a pubblico ufficiale.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo