ComplessoAtc
Cronaca
VIA PIETRO COSSA

Abusivi, rifiuti e citofoni rotti: tutti i guai del complesso Atc

I residenti: «Facciamo i turni per sorvegliare gli alloggi vuoti»

Dall’incendio scoppiato a maggio ci sono 45 citofoni che non funzionano. «E siamo rimasti per due giorni senza luce», raccontano i condomini. Ma è solo l’ultimo dei problemi che affliggono le popolari di via Pietro Cossa. Ci sono infatti le occupazioni abusive a non far dormire sonni tranquilli ai residenti. Che rivelano: «Facciamo i turni di guardia agli alloggi vuoti perché abbiamo paura di nuovi ingressi abusivi».

Al momento, le occupazioni sarebbero tre. Un nucleo di nomadi, con prole numerosa, è entrato illegalmente in un appartamento al pian terreno, dopo la morte di un’anziana signora. Poi ci sono altri due alloggi dove sono entrate illegalmente delle donne italiane. I residenti ammettono anche di avere paura ad andare in vacanza perché al ritorno potrebbero ritrovarsi la loro casa occupata. Qualcuno ha pagato di tasca propria per blindarsi l’alloggio. Guaio che purtroppo è comune a moltissime case Atc di Torino, con l’Agenzia territoriale che tenta a fatica di risolverlo attraverso il tavolo di lavoro con Prefettura e forze dell’ordine.

È solo della scorsa settimana, ad esempio, l’allarmante lettera del presidente Bolla per chiedere un intervento in via Sospello, altro comprensorio con la grana occupazioni. Ma via Pietro Cossa c’è anche il problema dei rifiuti. Anzi, di una discarica a cielo aperto che si è formata nei cortili. Il cancello è sempre aperto dopo l’incendio. «Vediamo auto entrare, scaricare pattume e andarsene», denunciano i condomini.

Che convivono anche con auto abbandonate e fino all’autunno dovranno stare con i citofoni fuori combattimento. Il quadro generale è compromesso e i lavori sono complicati e costosi. «Si tratta di interventi di portata superiore alla piccola manutenzione – spiega Atc – per i quali abbiamo chiesto a delle imprese. Possiamo affidare i lavori, che però si faranno solo dopo le vacanze estive».

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Sportegolando
LA RUBRICA
Rubriche
RUBRICA
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo