LA NOTA

Aborto, il Piemonte manifesta dubbi sulla legalità delle nuove linee guida

L'annuncio dell'assessore Marrone (FdI): "Chiediamo di verificare se il governo Conte stia rispettando oppure no i diritti garantiti alle donne"

Fonte: Depositphotos

La Regione Piemonte manifesta dubbi sulla legalità e sul rispetto delle linee guida sull’aborto, annunciate ieri dal ministro Speranza. Le regole contestate regolano l’interruzione volontaria della gravidanza con metodo farmacologico.

Lo ha annunciato l’assessore agli Affari Legali, Maurizio Marrone (FdI), in una nota: “Chiediamo di verificare se il governo Conte stia garantendo oppure no il diritto alla scelta consapevole e alla salute delle donne, garantito dalla legge 194”.

CONDIVIDI
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single