MARENTINO

Abitazioni e un parco pubblico nell’ex centro formazione Fiat

Nell’area di 217mila metri quadri si trova pure una grande villa del XVII secolo

Passandoci accanto non è difficile rimanere colpiti e incuriositi dai cartelli che riportano agli anni d’oro della Fiat, quando la grande fabbrica ancora si chiamava così e non Fca o Stellantis, il suo logo si caratterizzava per i quattro rombi e i colori aziendali erano il giallo e il blu e non l’azzurro in campo bianco come ora. A Marentino si trova quello che rimane di uno dei centri di formazione più importanti d’Italia di Fiat, di proprietà di Isvor, la società di formazione del gruppo che qui ha forgiato centinaia di quadri e dirigenti delle sue varie società nata dalla fusione della scuola allievi, fondata nel 1922, che realizzava l’addestramento tecnico degli operai e il centro formazione capi intermedi.

Il centro ora potrebbe rinascere e così pure la sua stupenda Villa Mon Plasir, risalente al XVII secolo e in passato di proprietà della famiglia Rossi di Montelera che rappresenta uno dei due gioielli architettonici insieme al più recente e moderno centro di formazione e a quello congressi.

+++ CONTINUA A LEGGERE IL GIORNALE IN EDICOLA OGGI +++

CONDIVIDI
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single