Schermata 2017-10-06 alle 08.08.13
News
CORSO GROSSETO

Abbattimento del cavalcavia. Da lunedì cambia la viabilità

Chiuso un tratto di via Stradella. «Dateci le Luci d’Artista»

Il conto alla rovescia è ufficialmente iniziato. Il monumentale cantiere che porterà all’abbattimento del cavalcavia di corso Grosseto entrerà nel vivo a partire da lunedì 9 ottobre, con le prime modifiche alla viabilità e alle banchine spartitraffico. Lavori preliminari a quella che sarà la successiva demolizione e futura realizzazione del collegamento Torino-Ceres. Un intervento necessario per consentire il futuro spostamento delle carreggiate, in seguito al l’apertura dell’area di cantiere vera e propria.

L’operazione non dovrebbe comportare eccessivi disagi per gli automobilisti. Al momento non sono previste modifiche alla viabilità, con la sola eccezione di via Stradella dove i veicoli non potranno percorrere il tratto tra corso Grosseto e via Sospello e saranno obbligati a una deviazione. Proprio come già avvenuto a luglio. Il divieto di transito sarà segnalato tramite cartellonistica e con segnaletica a partire dall’intersezione con il passante ferroviario. I veicoli che percorreranno via Stradella, diretti oltre corso Grosseto, potranno utilizzare le vie Casteldelfino e Lucento.

Con il via alle operazioni ecco i primi malumori. «Ma quanto durerà questa chiusura temporanea? – si chiede il presidente dell’associazione commercianti di via Stradella, via Gioia -. A parziale compensazione del disagio chiederemo il posizionamento, fino a via Breglio, delle Luci d’Artista. È il minimo che il Comune possa fare per dimostrare attenzione verso commercianti e cittadini». Gli esercenti auspicano anche che si possa modificare il progetto che, ad oggi, non prevede l’attraversamento di corso Grosseto da via Stradella, facendo diventare q ue s t ’ ultima una sorta di controviale di corso Grosseto. A stemperare i toni ci pensa il presidente della circoscrizione Cinque, Marco Novello. «Ogni cantiere spiega Novello – si porta dietro dei disagi ma l’abbattimento di quel cavalcavia è  necessario» . L’avvio dell’opera sarà fondamentale per completare il servizio ferroviario metropolitano e per collegare l’aeroporto di Torino e la Reggia di Venaria con la città di Torino e l’area metropolitana.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo