Corso Grosseto
News

Abbattimento cavalcavia Corso Grosseto, la viabilità è subito stravolta

In azione il nuovo dispositivo, gli esercenti chiedono modifiche

I lavori preliminari di abbattimento del cavalcavia di corso Grosseto, e realizzazione del collegamento Torino-Ceres, sono partiti ieri mattina con lo spegnimento dei semafori della piazza centrale e l’inserimento della prima cartellonistica in via Stradella. Le modifiche alla viabilità e alle banchine spartitraffico hanno avuto qualche effetto sul traffico già ieri mattina. Gli autobus della linea 11 del Gtt che arrivano da piazza Baldissera, e si immettono in via Stradella, vengono deviati per via Sospello e via Cardinal Massaia. Le auto, invece, possono arrivare fino all’incrocio con corso Grosseto, poi non si può più andare dritto ma si è obbligati a girare a destra. E a fare un giro dell’oca per raggiungere Borgaro o gli altri Comuni. Chi arriva da corso Potenza, via Venaria e via Lanzo, invece, può tranquillamente entrare in via Stradella.

«Vorremo capire cosa succederà nei prossimi giorni – spiega il presidente dell’associazione commercianti di via Stradella, Vito Gioia -. Da 24 ore conviviamo con i primi disagi ma ancora nessuno, dall’amministrazione centrale, ci ha parlato del progetto. E delle deviazioni stradali. Intanto il pericolo è di vedere ridotto il passaggio dei clienti, ancor prima che inizi l’abbattimento». Gli esercenti auspicano anche che si possa modificare il progetto che, ad oggi, non prevede l’attraversamento di corso Grosseto da via Stradella.

I veicoli che percorreranno la Spina Reale, diretti oltre corso Grosseto, dovranno utilizzare le vie Casteldelfino e Lucento. Il rischio è quello che si crei un imbuto nel controviale di corso Grosseto. Con le auto che arrivano da Barriera di Milano che si uniscono a quelle deviate su via Cardinal Massaia. «Monitoreremo il traffico nei prossimi giorni. E nelle ore di punta, quelle a rischio» conclude la consigliera dei Moderati della Cinque, Manuela Morfino.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo