A zonzo con la bici nuova sotto al braccio: 48enne fermato e denunciato dagli agenti del commissariato Centro (nella foto tratta dal sito https://questure.poliziadistato.it/it/Torino)
Cronaca
Intercettato in corso Matteotti a Torino dagli agenti del commissariato Centro

A zonzo con la bici nuova sotto il braccio: “L’ho comprata a Porta Palazzo”. Ma aveva una tronchesina. Denunciato

L’uomo, un 48enne con precedenti, è accusato di ricettazione e possesso ingiustificato di chiavi alterate

A zonzo con la bici sotto il braccio: fermato e denunciato per ricettazione e possesso ingiustificato di chiavi alterate. I fatti risalgono a giovedì scorso. E sono gli agenti del commissariato Centro ad averli ricostruiti. L’orologio segna le 16 quando, in corso Matteotti a Torino, una pattuglia di poliziotti nota un uomo in sella ad una bici, pedalare con estrema difficoltà. La “due ruote”, infatti, era di piccole dimensioni rispetto alla stazza del ciclista. Motivo per cui, dopo alcuni metri, l’uomo, un  italiano di 48 anni, aveva deciso di scendere dal sellino e di proseguire la propria passeggiata con la bici sotto il braccio.

PER L’UOMO SCATTA LA DENUNCIA
Insospettiti da quanto appena visto, gli agenti hanno deciso di controllarlo. Questi, affannato, ha dichiarato loro di aver appena acquistato la bicicletta a Porta Palazzo. Il mezzo, in effetti, si presentava come nuovo, con l’imballo in cellophane ancora a proteggere i due parafanghi. Tuttavia, durante la perquisizione, il quarantottenne è stato trovato in possesso di una tronchesina. Inoltre, in fase di accertamenti, è emerso come lo stesso avesse numerosi precedenti di polizia per reati contro il patrimonio. A quel punto è scattata la denuncia per ricettazione e possesso ingiustificato di chiavi alterate.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

News
Vinci TorinoCronaca 2023
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo