Agenti in azione a Porta Nuova (foto di repertorio).
Cronaca
OPERAZIONE RAIL SAFE DAY

A zonzo con il “crack” in tasca e un coltello a serramanico: 40enne denunciato dalla Polfer

L’intervento degli agenti a Porta Nuova: la “roba” era confezionata in un involucro termosaldato

Una persona indagata e 905 controllate (di cui 219 straniere e 38 minori): è il bilancio dell’operazione “Rail Safe Day”, una giornata di controlli straordinari effettuata, lo scorso 26 gennaio, dal personale del compartimento di polizia ferroviaria per il Piemonte e la Valle d’Aosta nelle principali stazioni ferroviarie delle due regioni.

OPERAZIONE RAIL SAFE DAY
L’operazione, disposta dal Servizio Polizia Ferroviaria a livello nazionale, ha impegnato gli agenti in servizi finalizzati alla prevenzione e repressione degli illeciti comportamenti in ambito ferroviario tra i quali l’attraversamento binari e l’indebita presenza in aree destinate ad esclusivo utilizzo del personale addetto, presso le stazioni e le aree ferroviarie con particolare riferimento ai luoghi in cui si sono maggiormente riscontrate tali condotte.

DENUNCIATO QUARANTENNE
In particolare, nell’ambito dei controlli, a Torino Porta Nuova un 40enne italiano è stato denunciato perché trovato in possesso di un coltello a serramanico della lunghezza di 20 cm. L’uomo è stato anche sanzionato amministrativamente per il possesso di sostanza stupefacente tipo crack, confezionata in un involucro termosaldato, successivamente sequestrato.

Condividi sui social:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

Scopri inoltre...

Gruppo Gheron
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo