img_big
Cronaca

Time, il papà di Facebook batte Assange: Mark Zuckerberg eletto uomo dell’anno

Facebook batte Wikileaks. Il creatore del popolare soscial network è stato eletto dal Time uomo dell’anno 2010. “Per aver connesso oltre mezzo miliardo di persone e aver tracciato la mappa delle loro relazioni sociali, per aver creato un nuovo sistema di scambio di informazioni e per aver cambiato il modo di vivere le nostre vite”: queste le motivazione che si leggono sul settimanale americano. In un sondaggio on line i lettori avevano scelto Julian Assange, fodatore di Wikileaks. Ma l’ultima parola è toccata alla direzione che ha scelto il giovane 26enne. Lo scorso anno il riconoscimento era andato a Ben Bernanke capo della Federal Reserve e nel 2008 all’allora appena eletto presidente Barack Obama.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo