img_big
Cronaca

Agente in borghese o black bloc? A Roma è polemica sugli infiltrati

Black Bloc o agente in borghese? E’ giallo sul ruolo di uno dei protagonisti degli scontri avvenuti ieri pomeriggio a Roma dopo il voto di fiducia al governo. Giubbotto beige, jeans chiari, sciarpa e scarpe da ginnastica bianche, è stato immortalato dai fotografi che hanno documentato la guerriglia urbana nel centro della Capitale. Gli scatti sono stati pubblicati sulle edizioni online di diverse testate nazionali, tra cui corriere.it e repubblica.it. Sul primo sito, l’uomo con il giaccone beige, viene fotografato mentre con la mano destra, fasciata con una sorta di guanto rosso, impugna un manganello. Con la sinistra pare invece tenga un paio di manette. Il Corriere, nella didascalia, scrive: “Nel tondo quello che sembra un finanziere in borghese impugna un manganello di tipo Tonfa, il cui uso suscitò molte polemiche durante il G8 di Genova”. G8 di Genova che venne funestato dalle azioni dei cosiddetti black bloc, che misero a ferro e fuoco la città. Anche ieri i black bloc si sono infiltrati nei cortei degli studenti e hanno devastato il centro della Capitale. E tra i facinorosi è stato immortalato lo stesso uomo con giubbotto beige, sciarpa e scarpe bianche e guanto rosso. Nelle foto pubblicate sul sito di Repubblica, brandisce una vanga e lancia fumogeni contro i blindati delle forze dell’ordine.

Il caso, intanto, è arrivato in Parlamento e la presidente dei senatori Pd ha parlato di veri e propri infiltrati. “Ieri a Roma c’erano evidentemente degli infiltrati che hanno messo a rischio i manifestanti e le forze dell’ordine – ha detto la Finocchiaro – Chi li ha mandati? Chi li paga? Cosa devono causare? Chiediamo che il ministro dell’Interno Maroni venga in aula la prossima settimana”,

 

Condividi sui social:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo