img
Sport

Il Toro prepara l’assalto al mercato

 Il Toro non decolla e prepa­ra l’assalto al mercato di gen­naio. I granata continuano a non vincere in trasferta, e Pe­trachi mette a punto la sua strategia: serve una punta di valore, che possa sostituire Bianchi, e serve un esterno offensivo.
ORFANI DEL BOMBER
La sfida di sabato contro il Piacenza ha messo in eviden­za i limiti del Toro, che conti­nua ad essere poco cinico sot­to porta. L’assenza di Bianchi si è fatta sentire come non mai, eppure era passata appe­na una settimana dalla bril­lante prestazione fornita con­tro il Modena all’Olimpico, con Sgrigna a fare le veci del l’attaccante bergamasco adattato in quel ruolo così co­me fece a suo tempo Spalletti con Totti. E fatte le debite pro­porzioni, Sgrigna contro i “ca­narini” aveva convinto tutti al punto da portare Lerda a tene­re in panchina Pellicori, sosti­tuto naturale di Bianchi, an­che quando è rientrato dal tur­no di squalifica. La scelta sta­volta non ha pagato e ha mes­so in luce la necessità di torna­re sul mercato. Occorre una punta e, che sia Granoche (Chievo) o Antenucci (Cata­nia), qualcuno dovrà arrivare a gennaio. L’uruguaiano è da almeno un paio d’anni nelle mire dei granata, mentre per il catanese c’è da battere la con­correnza dell’Atalanta di Co­lantuono.

 L’articolo su CronacaQui in edicola in Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta il 30 novembre 2010

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo