img_big
Sport

Milan, Ibra e Dinho stendono l’Auxerre

 Vittoria, qualificazione agli ot­tavi di finale con un turno d’anti­cipo, Ibrahimovic ancora in gol. E poi Ronaldinho che entra in cam­po senza lamentarsi e va anche a segno. Una serata interamente po­sitiva per il Milan: il successo con­tro l’Auxerre ha permesso a Mas ­similiano Allegri di staccare il bi­glietto qualificazione per gli ottavi e soprattutto dimostrare, ancora una volta, che il suo Milan (e que­sta è la vera novità) è unito verso l’obiettivo comune.
PRIMO TEMPO CAMOMILLA
La gara contro l’Auxerre non ha concesso un grande spettacolo. Nella prima frazione di gioco i rossoneri hanno controllato senza affanno; la tattica con i tre mediani “martellatori” ormai è collaudata e il Milan non soffre troppo i pa­droni di casa, spinti più dalla vo­glia di far bene che da vere e pro­prie qualità tecnico – tattiche. La differenza, a livello di qualità in campo, è notevole; ma la forma­zione di Allegri non si danna l’ani­ma, mantenendo il controllo della gara e del ritmo della stessa: un tiro di Seedorf al 21′ si dimostra insidioso, ma poi nulla più nella prima frazione di gioco. E tutti sotto la doccia.

L’articolo di Luca Talotta su CronacaQui in edicola in Lombardia il 24 novembre 2010 

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo