img_big
News

Torino, il colabrodo della Ztl: quattro telecamere sono ancora spente

Dalla tragedia alla burletta. L’esordio della Ztl cambia registro, e dopo due giorni di tiro al piccione gli automobilisti possono finalmente abbozzare un mezzo sorriso di soddisfazione. Perché non solo le sanzioni elevate nelle prime sei ore di esercizio sono circa il 30 per cento in meno di quelle previste dagli uffici di 5T. Ma soprattutto perché quelli che erano i sacri confini a guardia del centro a ben vedere assomigliano di più a un colabrodo. Quattro telecamere su 37, infatti, sono ancora spente. Abbastanza perché i torinesi possano ancora nutrire qualche speranza di entrare in centro senza incappare in una multa.L’articolo completo di Paolo Varetto e Enrico Romanetto su CronacaQui in edicola in Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta il 15 luglio

 

Condividi sui social:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Gruppo Gheron
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo