img_big
News

Torino, le fratturano anca e femore per rubarle il cellulare: novantenne in ospedale

L’hanno scaraventata a terra da­vanti a casa, in piena notte, per rubar­le un telefono cellulare da trenta eu­ro. Ma lei, Graziella Garzena, 88 anni, non si è fatta intimorire, ha resistito e anche quando è caduta per terra ha tenuto il telefonino ben stretto tra le mani. «Non me lo sono fatto rubare – dice orgogliosa dal letto in cui è ricoverata al San Giovanni Bosco – non mi sono fatta intimorire da quei delinquenti». Peccato che nella caduta si sia rotta il femore sinistro – l’operazione è in programma questa mattina – oltre ad aver riportato lesioni meno gravi alle braccia.L’articolo completo di Andrea Magri su CronacaQui in edicola in Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta il 6 luglio 2010

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo