img_big
News

Zelig, una sera tutta da ridere al Colosseo

Tutto il meglio di Zelig 2010 condensato in una notte di divertimento allo stato puro aspettando la 14°edi­zione di “RidiTorino”. L’appun­tamento di questa sera al Teatro Colosseo con inizio alle ore 21,30 è davvero di quelli da non perdere. Sul palco infatti si esi­biranno tutti i volti nuovi della nota trasmissione, ormai da anni stimata fucina di talenti poi esplosi nel panorama artistico naziona­le, come Mauri­zio Lastrico, Massimo Ba­gnato, Paolo Labati, Duo Idea, Nuzzo & Di Biase, e tanti altri. Il compito di presentare la se­rata tramite l’intera ­zione con i comici e con il pubblico è stato affidato ai con­duttori di ” Zelig Off”, Teresa Mannino ed al torinese Federico Basso: « Sono particolarmente felice ed emozionato perché ho assistito a tanti spettacoli al Co­losseo da spettatore ma non sono mai salito sul palco come artista – spiega il presentatore – Mi sento come il figliol prodigo che torna a casa». A completare il parterre d i co­mi­c i l’esibizione dei prossimi pro­babili partecipanti allo show te­levisivo, già protagonisti duran­te il laboratorio invernale Zeli­gLab di Torino, curato da Eventi­duemila tra i quali spiccano Vil­lata, Luparia, Vito Garofalo, Ma­nuel Negro, Senso D´Oppio e Roberto Carnevale. « Il nostro compito sarà anche quello di cercare qualche nuovo talento . L’offerta è molto varia e gustosa. Sareb­be bello poter tenere a battesimo dei nuovi artisti pronti poi a salire su palcosceni­ci ancora più importanti». Sul palco si susseguiranno inter­venti a “schiaffo”, così definiti quando il comico interviene sul presentatore all’im prov vis o, monologhi e improvvisazioni. Si cercherà insomma di ricreare l’atmosfera di Zelig che, di fatto, è un format televisivo svol­to però sul palco di un teatro: «La nostra trasmissione è come un reality. Noi lavoriamo davan­ti al pubblico presente in sala ma ci sono le telecamere che irradia­no il tutto anche nelle case di milioni di italiani». Biglietti da 20 a 28 euro. Sconto di 5 euro per i possessori della RidiTorino Card.Andrea Capello

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Sportegolando
RUBRICA
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo