img_big
Cronaca

Il cane sporca per strada? A Trieste rischi 300 euro di multa

Faranno meglio a munirsi di paletta i padroni dei cani a Trieste. Il nuovo regolamento per la pulizia del territorio prevede, infatti, multe da 50 a 300 euro se ‘Fido’ viene sorpreso a fare i bisognini sulle ruote delle auto o delle moto. Stesse sanzioni, si legge su Il Piccolo, se la pipì viene fatta sugli stipiti di portoni, porte, vetrine dei negozi, panchine, fioriere e altri elementi dell’arredo urbano. Il regolamento – che è già stato illustrato nelle circoscrizioni e dovrà passare ora all’esame del Consiglio comunale – prevede anche l’obbligo per i proprietari di cani (oltre 12.000 a Trieste) di girare muniti di paletta, sacchetto e altri strumenti per raccogliere i bisognini. Per chi viene sorpreso senza è prevista una multa da 100 a 600 euro, mentre per coloro che non le raccolgono la sanzione andrà da 250 a 1.500 euro. La campagna antipipì è stata avviata dall’assessore comunale allo sviluppo economico Paolo Rovis, dopo le proteste di decine di commercianti triestini stanchi di pulire ogni mattina le entrate nei propri negozi sporcate dai cani.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo