img_big
Cronaca

Sassari, ubriaco uccide disabile in carrozzina: “L’ha buttato giù dalla rampa per divertirsi”

Ha ucciso un disabile buttandolo giù dalle scale per divertimento. Alfio Q.A.L., 21 anni, di Sarso (Sassari), è stato arrestato questa mattina dai carabinieri con l’accusa di omicidio. Secondo gli inquirenti, avrebbe spinto la carrozzella con su cui si trovava Giovanni Andrea S., 60 anni, causandone la morte. Il 21enne avrebbe agito in preda ai fumi dell’alcol, e avrebbe commesso il delitto per puro divertimento. Era successo la notte del 9 aprile 2009, verso l’una, in un centro centro residenziale dove è ubicato un night club. La vittima è precipitata da una rampa di carico e scarico merci, rimediando lesioni in varie parti del corpo. Ricoverato in prognosi riservata, il 60enne non aveva più ripreso conoscenza, ed era morto lo scorso 21 giugno.Dopo i primi accertamenti era stato denunciato per omicidio colposo l’amministratore del centro, poichè non aveva osservato le norme in materia di sicurezza e per il mancato abbattimento delle barriere architettoniche. Ma l’attività investigativa dei carabinieri di Sorso è proseguita in questi mesi con l’interrogatorio di decine di testimoni e avventori del locale notturno, che hanno permesso di ricostruire in modo diverso quanto accaduto.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo