img_big
Sport

Mondiali: Puyol spedisce la Spagna in finale

Tre vittorie per 1-0 tra ottavi (Portogallo), quarti (Paraguay) e semifinali (Germania) lanciano la Spagna là dove non era mai arrivata in tutta la sua storia, ovvero alla finale Mondiale. Finalmente, potremmo dire, dopo due titoli europei conquistati. E con merito, indubbiamente. Anche se non sono sembrate, per ora, le stesse Furie Rosse padrone del continente giusto due anni fa, forse e soprattutto perché Fernando Torres non sta incidendo come allora (e ieri è entrato a match in corso), complice un difficile recupero da un grave infortunio.La Germania di Loew si è arresa combattendo, ma lasciando una brutta impressione rispetto alle precedenti uscite, segno che una squadra va giudicata anche in base agli avversari che incontra: gli iberici non hanno certo lasciato ai teutonici gli spazi concessi loro da Inghilterra e Argentina, pur facendo la partita. A decidere è stato un gol di testa del piccolo (ma dotato di grande stacco) difensore centrale del Barcellona, Carles Puyol, in mezzo alle guglie difensive tedesche, a 17′ minuti dalla fine, sugli sviluppi di un corner. Premia la squadra che ha fatto di più per vincere e che prima del vantaggio ha sfiorato più volte l’1-0, soprattutto con tre tiri da fuori di Xabi Alonso. Giusto così, senza dubbio.La partita è stata bruttina per un tempo, poi però la formazione di Del Bosque (che ha deciso di mandare in campo Pedro, dal primo minuto, per Fernando Torres), pur priva della necessaria esperienza a questi livelli, ha dimostrato perché è considerata la miglior squadra al mondo (o una delle migliori). Non solo possesso palla (62%, contro il 38% di Ozil e compagni): anche personalità, grande tecnica, e numeri che non mentono: 15 tiri contro i quattro (per altro due pericolosissimi…) dei tedeschi. Finale Olanda-Spagna, domenica. Comunque vada, sarà una prima volta.GERMANIA-SPAGNA 1-0 (0-0).GERMANIA (4-2-3-1): Neuner; Lahm, Mertesacker, Friedrich, Boateng (52′ Jansen); Khedira (80′ Gomez), Schweinsteiger; Trokowski (62′ Kroos), Ozil, Podoski; Klose. All.: Loew.SPAGNA (4-1-4-1): Casillas; Sergio Ramos, Puyol, Pique, Capdevila; Busquets; Xavi, Iniesta, Xabi Alonso (93′ Marcena), Pedro (86′ Silva); Villa (81′ Torres). All.: Del Bosque.Arbitro: Kassai (Ungheria).Reti: 73′ Puyol (Spa).Gianmario Bonzi

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo