img_big
News

Brunetta: “300mila posti in meno nella Pubblica Amministrazione entro il 2013”

Nella pubblica amministrazione «per effetto delle misure in materia di blocco del turn-over, contratti di lavoro flessibile e collocamento a riposo, complessivamente tra il 2008 e il 2013 si può prevedere una riduzione dell’occupazione nel pubblico impiego di oltre 300 mila unità», pari ad un calo dell’8,4%. L’ha detto il ministro della Pubblica amministrazione, Renato Brunetta, duranteun convegno in cui viene presentato anche il rapporto dell’Ocse sulla riforma della pubblica amministrazione in Italia. «Negli anni 2008 e 2009 – si legge nel documento presentato al convegno – il personale si è ridotto di circa 72 mila occupati scendendo a circa 3,5 milioni di unità».

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo
banners