img_big
News

Scene di sesso e uno stupro: la fiction “Terra ribelle” nel mirino della censura

Ha incollato al televisore milioni di telespettatori vincendo il prime time con il 24% di share. La fiction Terra Ribelle, firmata Cinzia Th Torrini, ha avuto grande successo ma ha anche scatenato diverse polemiche. Molti spettatori durante l’ultima puntata di martedì sono rimasti sconcertati nel vedere esplicite scene di sesso e anche uno stupro, il tutto in fascia protetta e senza bollino rosso.”La fiction “Terra ribelle” trasmessa martedì sera da Rai Uno ha rappresentato uno spettacolo assolutamente non adatto al passaggio in prima serata, avvenuto addirittura senza bollino rosso”, afferma Elisabetta Scala, responsabile dell’Osservatorio Media del Moige. “La puntata, infatti, ha presentato due esplicite scene di sesso in piena fascia protetta a cui è seguita una scena di stupro altrettanto forte”. “Uno spettacolo non adatto alla visione dei minori -prosegue la responsabile- che come tale andava segnalato, cosa che invece la Rai non ha fatto, mostrando così una mancanza di attenzione al pubblico dei minori e delle famiglie. Inoltreremo la segnalazione agli organi competenti. Auspichiamo, quindi, provvedimenti adeguati da parte dei vertici Rai così da applicare concretamente quanto affermato dalla circolare del direttore generale Masi che stabiliva provvedimenti seri per l’infrazione della fascia protetta”.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo