img_big
Cronaca

X Factor, Stefano si confida: “I miei genitori non volevano che partecipassi, ma il mio sogno è cantare”

E’ il concorrente della quarta edizione di X Factor più discusso ma anche quello che fin dal primo provino è riuscito a far emozionare tutti. Con la sua voce, certo, ma anche per la sua storia. Intervistato da Vanity Fair ha raccontato che i genitori non erano d’accordo con la sua partecipazione al talent: “Speravano che non mi prendessero. Mia madre, soprattutto non ha apprezzato per niente questa mia decisione. La mia famiglia ha un’idea un po’ strana della Tv. A loro, ma anche a me, piace soprattutto spenta. Vedo pochi programmi, cose tipo Art News. Ai primi provini a Senigallia, vicino a casa mia non mi sono neppure iscritto io, l’hanno fatto per me gli amici del paese, Montefano. Ci sono andato tanto per vedere come andava a finire e fare un’esperienza di vita”.Stefano è diventato balbuziente a 5 anni in seguito ad una operazione alle tonsielle: “L’intervento andò bene, quindi la balbuzie non è legata a un problema fisico, ma forse traumatico. Non ricordo nulla, però”.Fin da piccolo ha coltivato la passione del canto, non senza difficoltà: “Sono il solo a coltivarla. Ho iniziato da piccolo, cantavo da mattina a sera. I vicini ancora se lo ricordano. A 14 anni ho iniziato a studiare canto moderno, ma ho smesso a 18 perché avevo un’insegnante molto severa, anzi troppo severa. Cantavo ma ero sempre tesissimo, la voce non usciva. Per me era frustrante: già parlo con difficoltà, se non riuscivo a liberarmi nemmeno cantando era un disastro. Per fortuna mi hanno consigliato di studiare canto lirico, e ad Ancona ho trovato un’insegnante bravissima, che è diventata come una seconda mamma. Mi ha fatto ripartire dalle fondamenta. All’inizio mi diceva di cantare più forte che potevo. Io non capivo. Poi mi sono messo a urlare, mi sono sciolto, e finalmente ho preso coscienza del mio strumento vocale”:La nuova insegnante però non voleva che finisse in tv: “C’è rimasta male. Era perplessa. Poi le ho spiegato che per me questa, più che un’esperienza canora, sarebbe stata un’esperienza di vita. E ha capito”.Lui a X Factor non è entrato però per diventare una pop-star: “Io sono venuto qui per cantare, il mio sogno resta quello. Fare la pop star non mi interessa. Mi piace molto, però, l’idea di poter avere un pubblico che ascolti quello che ho da dire anche come persona. Cantare per me è un’esigenza espressiva fondamentale”.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo