img_big
News

Notte di fuoco in Campania: guerriglia a Terzigno, caccia al tifoso del Liverpool a Napoli

Nottata di fuoco nel Napoletano. Mentre a Terzigno andavano in scena gli scontri tra alcuni facinorosi e le forze dell’ordine, con lanci di pietre, ordigni rudimentali e lacrimogeni, nel capoluogo si registravano i primi disordini tra le tifoserie di Napoli e Liverpool, con arresti e feriti.Guerriglia a TerzignoA Terzigno, le forze dell’ordine hanno sgomberato tutta l’area della rotonda di via Panoramica, la strada di accesso alla discarica Sari. La zona era stata presidiata perdiverse ore da alcune migliaia di manifestanti, tra cui donne e bambini, portati via al primo accenno di tensioni. Il blitz è stato condotto con una quarantina di mezzi blindati ed oltre 200 uomini tra agenti di polizia, carabinieri e guardia di finanza che a piedi, in assetto antisommossa, impugnando manganelli e scudi, hanno stretto d’assedio tutte le zone circostanti e inseguito i dimostranti. Numerose le cariche e i lanci di lacrimogeni: alcune persone sono state raggiunte e bloccate all’interno di un deposito di bibite.Il blitz è scattato al termine di una serata di altissima tensione. Un gruppo di giovani con il volto coperto da sciarpe ha lanciato grossi petardi, razzi, pietre e, secondo quanto riferito da alcuni testimoni, due molotov rudimentali nei confronti dei blindati della polizia a presidio della strada di accesso alla discarica. Gli agenti hanno risposto con un ripetuto lancio di lacrimogeni, che sono caduti in mezzo alla folla.A scatenare la nuova ondata di proteste era stata la decisione dei parlamentari del Pdl campano, insieme con il governatore Stefano Caldoro e i presidenti delle Province di Napoli, Avellino e Salerno, Cesaro, Sibilia e Cirielli, di dare il via libera alla seconda discarica nel Parco nazionale del Vesuvio, in località Cava Vitelli.Caccia al tifoso del LiverpoolA Napoli, almeno tre tifosi del Liverpool sono stati aggrediti e feriti da alcuni ultras partenopei. Un tifoso inglese è stato accoltellato in via dei Cimbri. Un altro è stato picchiato mentre stava cenando in via Mezzo Cannone. Infine in piazza Principe Umberto, nella zona della stazione centrale, intorno alle 4 un gruppetto di supporter del Liverpool è stato assalito da alcuni tifosi del Napoli. Un inglese è stato percosso e ha riportato delle ferite. Tre tifosi azzurri, due di Napoli e uno di Sant’Angelo dei Lombardi (Avellino) sono stati arrestati.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo