img_big
News

L’agonia di Mirafiori: gli operai al lavoro una settimana su 4

L’assunto che lo stabilimento di Mirafiori, per sopravvivere, debba produrre almeno mille au­to al giorno non vale più. Almeno non ai tempi della crisi, con il mercato dell’auto in caduta libera e con modelli che, ad eccezione dell’Alfa Mito, hanno mercato e prospettive di sopravvivenza li­mitate. Dalle Carrozzerie del sito torinese, in questi mesi, sono uscite in media non più di 500 vetture al giorno, considerando le fermate causate dalla cassa inte­grazione. Appena sopra la metà della soglia di galleggiamento. Ma anche a pieno regime, con i modelli attuali si arriverebbe ap­pena a 900 auto. Avvenimento che, dopo il rientro dalle ferie estive, si è verificato raramente.L’articolo diAlessandro Barbiero su CronacaQui in edicola in Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta il 21 ottobre 2010

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo