img_big
Cronaca

Baby campioncino cade nel giardino e muore a 12 anni

Thomas Benedetto era un ragazzo se­reno e gioioso. Aveva 12 an­ni, giocava come prima base nell’Augusta di Carmagnola e da grande sognava di di­ventare una stella del base­ball. Le sue speranze si sono spezzate martedì scorso, nel giardino della casa di fami­glia a Monteu Roero. Stava giocando vicino a un albero, ha perso l’equilibrio ed è rimasto impigliato nelle corde di un’amaca. In un primo momento si è pensato che Tommy fosse morto per soffocamento, ma pare che nella caduta abbia sbattuto violentemente il capo, rom­pendosi una vertebra alla base del cranio. Un banale incidente che si è trasformato in tragedia e ha sconvolto una famiglia tran­quilla, dove mamma Paola, pediatra e papà Carlo, im­piegato di banca, avevano allevato 6 figli esemplari. Tommy era il penultimo ed è stato il fratellino di 10 anni ad accorgersi di quello che era successo. Ha imme­diatamente avvertito la mamma, è scattato l’allar ­me, ma è stato tutto inutile. Il piccolo era già morto.L’articolo diMassimo Massenzio su CronacaQui in edicola in Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta il 14 ottobre 2010

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo