img_big
News

Perugia, Amanda Knox e Raffaele Sollecito chiedono privacy: voglio stare un po’ da soli

Dopo essersi scritti lunghe lettere ed essersi incontrati in tribunale sotto i flash dei fotografi e lo sguardo indiscreto delle telecamere, Amanda Knox e Raffaele Sollecito, condannati in primo grado a 26 e 25 anni di reclusione per l’omicidio di Meredith Kercher, hanno chiesto di incontrarsi da soli per parlarsi in privato prima del processo d’appello previsto per il 24 di novembre. I due ragazzi sperano che la loro richiesta venga accolta.Prima della sentenza della Corte di Assise di Perugia, Amanda, in una delle tante lettere, domandava a Raffaele: “Pensi che ci faranno abbracciare quando il giudice ci assolve?”. E ancora, come riporta Il Giorno, “mi piacerebbe visitare qualunque posto volessi farmi vedere”La richiesta di Amanda e Raffaele è al vaglio degli organi dell’amministrazione penitenziara. I due giovani l’hanno presentata qualche settimana fa e per ora non hanno ricevuto alcuna risposta.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo