img_big
News

Scontri a Genova: arrestato Ivan, il terribile capo ultrà serbo

Sedici feriti e 17 ultras arrestati. E’ il bilancio della serata di follia andata in scena ieri sera a Genova in occasione della sfida tra Italia e Serbia. Tra le persone finite in manette c’è anche Ivan, il terribile capo ultrà serbo che, armato di tronchesi, ha tagliato la rete della “gabbia” di Marassi in cui erano stati confinati i circa 2mila hooligans di Belgrado. Le forze dell’ordine, che fino alle due di notte hanno dovuto fronteggiare la furia dei “tifosi”, nascosto nel vano motore di un bus che avrebbe dovuto riportare a casa gli ultras. E’ stato identificato grazie ad un tatuaggio sul braccio che riporta una data condotto nel carcere genovese.Gli scontri, preceduti dalle devastazioni prepartita nel centro di Genova, erano proseguiti dentro lo stadio con il lancio di petardi e il tentativo di sfondamento della barriera antiproiettile che divideva gli ultras dal resto del pubblico genovese. E poi erano deflagrati all’ uscita dello stadio, quando tutto il pubblico era tornato a casa e anche le formazioni di Italia e Serbia erano rientrate nei rispettivi alberghi.La guerriglia è durata fin oltre le due di notte. In mattinata, il bilancio della Questura di Genova parla di 17 arresti e 16 feriti, di cui 2 carabinieri e gli altri tutti serbi. Sono 35 gli hooligan denunciati, 138 quelli identificati. Dei 16 feriti che hanno fatto ricorso alle cure mediche negli ospedali genovesi, uno è ricoverato a scopo precauzionale.”Questi teppisti non rappresentano i sentimenti nel comportamento del popolo serbo. Ci vergogniamo e ci scusiamo”, ha detto l’ambasciatore serbo a Roma, Sanda Raskovic-Ivic. “Quello che e’ accaduto ieri allo stadio di Genova – ha detto il presidente del Senato, Renato Schifani – alla presenza di molti ragazzi e di una scolaresca mostra il volto peggiore di un’Europa ancora troppe volte attraversata dalla violenza di chi rifiuta la civilta’, la dignita’, il rispetto della persona”Per quanto riguarda gli aspetti “sportivi” della vicenda, l’Italia dovrebbe vincere 3-0 a tavolino e la nazionale serba dovrebbe subire una pesante squalifica da parte dell’Uefa.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo