img_big
News

L’infame tratta di neonati: prenotati in Bulgaria e venduti a Milano

Diciottomila euro per il maschietto, 7mila per la femminuccia. Con un’unica raccomandazione: che abbia la pelle chiara. Il traffico dei neonati dalla Bulgaria all’Italia era un business molto redditizio per i membri dell’associazione. Da un lato, le giovani madri bulgare, poverissime e così disperate da arrivare a vendere il proprio figlioletto per poche centinaia di euro. Dall’altro famiglie benestanti di Milano disposte a tutto pur di avere un bambino da crescere.L’articolo su CronacaQui in edicola in Lombardia il 30 settembre

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo