img_big
News

Roma: gli chiudono l’arteria sbagliata, muore dopo 36 giorni di agonia e 6 interventi chirurgici

Un uomo di 52 anni, Virgilio N., √® morto lo scorso 23 settembre, nell’ospedale San Pietro – Fatebenefratelli, a Roma, dopo 36 giorni di agonia. L’uomo era stato ricoverato per sottoporsi a una nefrectomia (l’asportazione di un rene sede di tumore) e nei giorni successivi ha subito altri cinque interventi a seguito di un processo necrotico irreversibile che sarebbe stato causato dalla chiusura di un’arteria sbagliata.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo