img_big
News

Torino: 15 anni al killer di Giorgino (i genitori dopo la sentenza – video)

Quindici anni di carcere. Uno in più di quelli inflitti a Omar, uno in meno di Erika, anche loro condannati per un omicidio commesso quando an­cora non erano maggiorenni. È una pena esemplare quella de­cisa nei confronti di Cosmin Marcelin, 18 anni compiuti al Ferrante Aporti. Per i giudici è lui l’assassino di Giorgino Mun­teanu, sgozzato a 15 anni per una sigaretta nei giardinetti di via Vibò lo scorso gennaio. La sentenza è stata pronunciata poco dopo le 18.30 di ieri, al termine di un’udienza inco­minciata intorno a mezzogior­no. I pm Lisa Bergamasco e An­namaria Baldelli, partendo dal­la pena base di 21 anni e consi­derato lo sconto di un terzo per il rito abbreviato, avevano chie­sto 14 anni e il riconoscimento delle aggravanti dei futili moti­vi e del mezzo insidioso. Il col­legio presieduto dal giudice Maria Grazia Devietti Goggia ha considerato le aggravanti equi­valenti alle attenuanti e ha con­dannato il giovane ad un anno in più. «Una pena non equa, eccessiva, non conforme al ri­sultato processuale», secondo l’avvocato di Marcelin, Marco Zani, che annuncia ricorso in appello.L’articolo completo di Stefano Tamagnone su CronacaQui in edicola in Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta il 23 settembre 2010

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo