img_big
Cronaca

Milano: è morta Sandra Mondaini, aveva 79 anni

Sandra Mondaini è morta intorno alle 13 di oggi all’ospedale San Raffaele di Milano, dove era ricoverata da una decina di giorni. Nata a Milano il primo settembre 1931, aveva 79 anni. Una carriera incominciata molto presto, quella della conduttrice e attrice. All’età di sei mesi, infatti, Sandra diventa già famosa grazie al padre che la lancia come piccola modella per una campagna contro la tubercolosi. Verso la metà degli anni Quaranta, incomincia comincia a lavorare come modella per il settimanale femminile Mani di fata, poi per il noto fotografo Luxardo e per Borsalino, la famosa casa di cappelli.Il debutto da attrice avviene nel 1949 nella commedia Ghe pensi mi di Marcello Marchesi al Teatro Olimpia di Milano, accanto a Tino Scotti e Franca Rame. Nel 1953 inizia la carriera nel cinema e nel 1955 entra nella compagnia di rivista di Erminio Macario come soubrette. Nel 1954 Sergio Pugliese la chiama a far parte della compagnia di rivista della televisione di Stato con Febo Conti, Pietro De Vico, Elio Pandolfi, Giulio Marchetti, Erica Sandri ed Antonella Steni. Nel giorno del battesimo della televisione italiana, Sandra è già presente con il programma Settenote, accanto a Virgilio Riento; sempre nel 1954 partecipa alle trasmissioni Orchestra delle 15, L’antologia del buon umore e I cinque sensi, uno show musicale e satirico. Notevole successo lo ottiene anche nel programma televisivo Fortunatissimo al fianco di Mike Bongiorno, interpretando i personaggi di Cutolina e Pinuccia. Nello stesso anno riveste inoltre il ruolo di valletta in Attenti al fiasco, il primo quiz della televisione italiana, condotto da Dino Falconi.Seguono decine di successi. Poi, nel 1958 conosce Raimondo Vianello, che quattro anni dopo diventerà suo marito, nonché inseparabile compagno di vita e di lavoro; con Raimondo comincia subito a lavorare in teatro, in Sayonara Butterfly, parodia dell’opera di Puccini, per poi tornare in tv, dove interpreta lo storico personaggio Sbirulino.L’addio a Sandra, camera ardente a Mediaset: leggi l’articolo: http://milano.blog.cronacaqui.it/2010/09/21/l%e2%80%99addio-a-sandra-forse-camera-ardente-negli-studi-mediaset/Il ricordo degli amici, leggi l’articolo: http://milano.blog.cronacaqui.it/2010/09/21/gli-amici-salutano-la-mondaini-questo-paese-ora-e-un-po-piu-triste/Il ricordo di Silvio Berlusconi, leggi l’articolo: http://milano.blog.cronacaqui.it/2010/09/21/morta-sandra-mondaini-silvio-berlusconi-perdo-unamica-carissima/“Ci hanno impedito di vederla”. L’accusa della nipote di Raimondo Vianello, leggi l’articolo: http://milano.blog.cronacaqui.it/2010/09/21/sandra-mondaini-la-nipote-di-raimondo-%e2%80%9cci-veniva-impedito-di-vederla-abbiamo-saputo-della-morte-dalla-tv%e2%80%9d/

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo