img_big
Cronaca

Abatatuono, De Luigi & co., gli eterni Peter Pan di “All Stars”

Mettete nella stessa squadra di calcetto Diego Abatantuono, Fabio De Luigi, Bebo Storti, Paolo Hendel, Gigio Alberti, France ­sco Foti, Alessandro Sampaoli e Gia ­nluca Impastato. Aggiungete Anto ­nio Cornacchione come presidente­sponsor. Non vinceranno la Cham­pions League, ma per Inter, Milan e Roma sarà complicato batterli nella sfida degli ascolti televisivi. Assieme ad Ambra Angiolini, infatti, sono i protagonisti della fiction “All Stars” (girata a Buccinasco) che a partire da oggi animerà la prima serata del mar­tedì su Italia 1 con la complicità di Ale & Franz e il loro “Sketch Show”. «La serata sit-com – spiega il direttoreLuca Tiraboschi – è l’unica novità dell’autunno 2010 di Italia 1. A noi interessa il pubblico maschile, dun­que il nostro principale competitor è la partita di Champions League: de­buttiamo questa sera proprio perché non c’è il calcio e il pubblico ha maggiore possibilità di conoscere e appassionarsi a questi due program­mi ». Resta da battere la concorrenza di “X Factor” su Raidue. Sfida proibitiva, ma Tiraboschi esclude qualsiasi ipotesi di duello con la seconda rete Rai. «Italia 1 è un ca­nale unico: non abbiamo avversari e non conside­riamo Raidue nostri com­petitor diretti. Il direttore Liofredi ha affermato che Raidue ha vinto l’84% del­le serate? Certamente non contro di noi, perché ab­biamo target differenti. Il pubblico di Italia 1 è gio­vane e privilegiato: non capisco come possa essere considerata giovane una rete che nello stesso palinsesto ha “X Factor” e i programmi di Guardì ». Premiata nel 2000 con un Emmy Award come miglior commedia comi­ca, “All Stars” è una sit-com sull’ami­cizia fra un gruppo di amici che si rifiutano di crescere nonostante l’età adulta. La partitella settimanale è il pretesto per narrare le storie esilaran­ti, ma in alcuni tratti anche amare e malinconiche, di questi moderni Pe­ter Pan. Assente Diego Abatantuono, impe­gnato sul set di “Area Paradiso” che segna il suo esordio come regista di fiction, nella conferenza stampa di ieri al cinema Anteo i riflettori erano puntati principalmente Ambra An­giolini e Fabio De Luigi, che in “All Stars” sono fidanzati. «Siamo come Ilary e Totti», scherza la compagna del cantante Francesco Renga. «E na­turalmente io sono Ilary», replica Fa­bio, che poi elogia seriamente la colle­ga. «Ambra è stata una grande rivela­zione al Festival del Cinema di Vene­zia con un ruolo drammatico, ma qui dimostra di essere molto brava anche nella commedia». Da prostituta nel film “Notizie dagli scavi” a madre innamorata in “All Stars”: il prossimo ruolo della Angio­lini sarà quello della santa? «In passa­to mi hanno proposto la parte di Salo­mè. Credo che nessuno arriverà mai a chiedermi di interpretare una santa». Il cruccio di Ambra è che spesso non la chiamano nemmeno per i provini. «Ruoli importanti come quello di Venezia sono ra­ri, ma in generale molti registi non mi prendono in considerazione per il mio passato a “Non è la Rai”. Io non rinnego nul­la di ciò che ho fatto: da ragazza ho provato anche a cantare e ho smesso ap­pena ho capito che pote­vo scegliere di non farlo. Non sono in crisi se alcu­ni registi non mi considerano: sto molto bene. So cos’è davvero impor­tante nella vita: i miei due figli». Non ha motivo di deprimersi: la sua agenda è fitta d’impegni fra televisio­ne (questa sera è pure ospite dello “Sketch Show” di Ale & Franz), cine­ma e teatro. «Presto tornerò in scena con le repliche del monologo teatrale “La misteriosa scomparsa di W” di Stefano Benni e a marzo 2011 sarò al cinema nel film “Immaturi” con le “iene” Luca e Paolo ». Mentre Ambra Angiolini confessa il suo totale disinteresse per il calcio, l’interista Fabio De Luigi gongola per il primato dei nerazzurri trascinati da Eto’o e ostenta fiducia sul ritorno al gol di Milito. Chissà cosa pensa ve­dendo l’ex Ibra con la maglia del Milan… «Ibra? Non so di chi stiamo parlando».

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo